ayurvedaelements

A che Dosha appartieni? Vata, Pitta o Kapha? Con questo test ayurveda che segue potrai identificare la tipologia di costituzione, o prakriti, che hai ereditato geneticamente, e il tuo attuale stato di salute.

 


 

A che Dosha appartieni? VataPitta o KaphaCon questo test ayurveda che segue potrai identificare la tipologia di costituzione, o prakriti, che hai ereditato geneticamente, e il tuo attuale stato di salute.

Innanzitutto rispondi alle domande secondo le caratteristiche che ti hanno contraddistinto per la maggior parte della tua vita. Una volta stabilito a quale combinazione di dosha appartieni, rispondi nuovamente alle domande concentrandoti sul tuo stato di salute così com’è oggi, ovvero il vostro vikriti.

Dopo aver determinato sia la tua costituzione (per saperne di più sui Dosha) genetica sia quali sono gli squilibri di cui stai attualmente soffrendo, potrai iniziare a seguire l’alimentazione e lo stile di vita che più vi si addicono e che ti aiuteranno a ottenere una salute ottimale.

Questo elenco vi darà una buona idea generale di come stanno le cose, ma per determinare pienamente la vostra costituzione o per trattare qualunque problema di salute cronico o di una certa entità rivolgetevi a un professionista o erborista ayurvedico qualificato.

Segnate le caratteristiche che vi descrivono maggiormente(Siccome molti di noi sono una combinazione di dosha, spesso la risposta valida sarà più di una. Scegliete quelle che vi si addicono di più).

Caratteristiche fisiche

1 Come descrivereste la vostra struttura fisica e il vostro peso?
a) Esile, irregolare, con ossa sporgenti; peso scarso o sottopeso
b) Media, con ossatura armoniosa; peso equilibrato e costante
c) Robusta, con ossatura forte e solida; peso consistente o sovrappeso

2 Com’è la vostra pelle?
a) Secca, fredda, ruvida, sottile e scura, con mani e piedi freddi
b) Ben idratata, calda, liscia, untuosa e rosea, chiara con lentiggini e facilmente irritabile
c) Morbida, fresca, umida, spessa e pallida

3 Quanto sudate?
a) Quasi per nulla
b) Abbondantemente
c) Moderatamente e costantemente

4 Come sono i vostri capelli?
a) Secchi, sottili, scuri, ricci, fragili, nodosi e con doppie punte
b) Untuosi, lisci, biondi/rossi/grigi (o calvizie)
c) Untuosi, lucenti, folti, ondulati e castani

5 Quale descrizione si adatta meglio alle caratteristiche del vostro viso?
a) Appuntito, con naso irregolare e narici allungate, labbra sottili, secche e screpolate
b) Regolare, con naso romano, labbra color rosso intenso, morbide e idratate
c) Largo, con naso arrotondato e narici ampie, labbra grandi e carnose

6 Come descrivereste le vostre caratteristiche fisiche?
a) Corporatura piccola, fianchi stretti; addome piatto e scarso; gambe magre con ginocchia sporgenti
b) Fianchi medi; addome moderato e sodo; gambe di media taglia
c) Fianchi larghi; addome ampio, pieno e morbido; gambe forti e robuste

7 Com’è il vostro ciclo mestruale? (solo per le donne)
a) Irregolare, leggero, flusso scarso di colore scuro con coaguli, crampi intensi, tendenza alla sindrome premestruale (SPM) e al pianto
b) Regolare, flusso consistente e prolungato di colore rosso chiaro, crampi di media entità, forte SPM e irritabilità
c) Regolare e senza problemi, crampi leggeri ma costanti, ritenzione idrica e lieve SPM

Mente ed emozioni

1 Come descrivereste il vostro sonno?
a) Disturbato. Avete il sonno leggero e spesso soffrite di insonnia
b) Buono. Riposate bene e non avete bisogno di dormire molto
c) Profondo. Avete il sonno pesante e dormite a lungo.

2 Siete entrati a far parte di un team di lavoro. Quale delle seguenti descrizioni meglio rappresenta il vostro ruolo nel gruppo?
a) Siete “il creativo”, ricco di idee fantastiche e talvolta radicali, ma quando partecipate alle riunioni, invece di prendere appunti vi ritrovate a fantasticare e a pensare a cosa farete nel weekend
b) Siete voi ad aver redatto il piano di lavoro, organizzato le riunioni e preparato i volantini, ma se le vostre idee vengono criticate andate su tutte le furie
c) Siete affidabili e fate tutto ciò che c’è bisogno di fare, ma portare a termine i vostri compiti vi richiede molto tempo e un grande sforzo

3 A breve dovrete affrontare un esame. Come vi preparate?
a) Vi immergete nello studio soltanto all’ultimo momento. Ricordate giusto ciò che vi serve per il giorno dopo ma dimenticate tutto nel giro di una settimana
b) Seguite una tabella di marcia meticolosa; vi concedete molto tempo per rivedere il tutto e vi ricordate ogni dettaglio
c) Vi ci vuole una infinità di tempo per ricordare qualunque cosa, ma una volta che ci riuscite non la dimenticate più

4 Vi trovate a una festa e qualcuno sta spudoratamente “flirtando” con il vostro partner. Come reagite?
a) Vi sentite assalire da ansia e insicurezza ma con tutta probabilità non affronterete il vostro partner
b) Vi trasformate nel “mostro dagli occhi verdi”, iniziano a volare i vol-au-vents e alla fine vi lanciate in una violenta discussione
c) Sapete di non aver nulla da temere e continuate a divertirvi con i vostri amici..

Digestione

1 Il vostro appetito è:
a) Variabile. Vi piace masticare tutto il giorno e sbocconcellare come e quando vi pare
b) Regolare. Vi piace mangiare a orari specifici, ma quando avete fame il vostro appetito è intenso e non riuscite a concentrarvi fino a quando non mettete del cibo sotto i denti
c) Costante. Vi piace rilassarvi mentre mangiate e dedicare tempo ai vostri pasti

2 La vostra sete è:
a) Variabile. In genere preferite le bevande calde
b) Regolare. Avete spesso sete e in genere preferite le bevande fresche
c) Scarsa. Raramente avete sete

3 Così considerate la vostra digestione e la motilità del vostro intestino:
a) Irregolare. Spesso vi sentite gonfi, pieni di gas o costipati. Quando siete lontani da casa soffrite sempre di costipazione
b) Regolare come un orologio. Avete un metabolismo veloce, evacuate ogni giorno ma potete soffrire di acidità di stomaco
c) Indolente. Avete un metabolismo lento e soffrite di intestino pigro.

Salute generale ed energia

1 Di cosa soffrite più spesso?
a) Ansia, insonnia e disturbi nervosi
b) Infiammazione, emorragie e problemi della pelle
c) Muco, congestione e problemi al torace o al cuore

2 Se vi ammalate:
a) Avvertite sintomi acuti che iniziano all’improvviso, ma poi guarite rapidamente
b) Soffrite di febbri e sudorazione
c) La malattia ci mette un po’ a comparire, ma poi perdura per un certo lasso di tempo

3 Com’è la vostra energia?
a) Tocca livelli estremi che possono essere utilizzati molto rapidamente, lasciandovi esausti
b) Costante, e voi sapete come stimolarla
c) Ci mette un po’ per “carburare” ma poi resiste a lungo

4 Come tenete sotto controllo il vostro peso?
a) Avete difficoltà a ingrassare
b) Per tutta la vita siete sempre riusciti a mantenere un peso regolare
c) Avete facilità a ingrassare

5 Com’è la vostra vita sessuale?
a) Il vostro appetito sessuale è incostante ma vi eccitate facilmente; soffrite di scarsa fertilità
b) Il vostro appetito sessuale è intenso e appassionato e la fertilità buona
c) Il vostro appetito sessuale è normale, la resistenza buona e la fertilità ottima

6 Siete in vacanza e ci sono 30° all’ombra. Quale delle seguenti situazioni vi descrive meglio?
a) Amate il caldo e siete fanatici del sole. Vi abbronzate molto facilmente
b) Trovate il caldo insopportabile, siete in preda all’agitazione e volete solo stare in piscina. Potete scottarvi facilmente o soffrire di fastidiosi eritemi
c) Il calore non vi crea disagio ma preferite prendervela comoda e rilassarvi tutto il giorno all’ombra.

I vostri risultati

Ora calcolate il numero di “a”, “b” e “c” che avete totalizzato. Se le vostre risposte sono prevalentemente “a”, in voi predomina vata; “b” corrisponde a pitta; “c” indica kapha. Potreste scoprire di essere una combinazione di ciascuno dei tre dosha, ma è probabile che uno sia dominante.

Se in voi predomina un dosha particolare, seguite i consigli stagionali, sull’alimentazione e sullo stile di vita specifici per quella tipologia costituzionale (descritti nel dettaglio in nel libro A Pukka Life).

Se il vostro punteggio è uguale o simile per due dosha significa che avete una costituzione mista e dovreste fare quanto segue:

  • Per vata–pitta: in autunno e in inverno seguite un regime alimentare che riduca vata; in primavera e in estate un regime alimentare che riduca pitta.
  • Per pitta–kapha: in estate e in autunno seguite un regime alimentare che riduca pitta; in inverno e all’inizio della primavera un regime alimentare che riduca kapha. Per vata–kapha: in estate e in autunno seguite un regime alimentare che riduca vata; in inverno e in primavera un regime alimentare che riduca kapha.

Qualunque sia la vostra costituzione complessiva, dovreste scegliere il rimedio appropriato per il vostro attuale squilibrio a livello di salute.

Scopri gli articoli di approfondimento per scoprire le caratteristiche dei Dosha.

FONTE https://www.gruppomacro.com/prodotti/una-vita-autentica

Il massaggio ayurvedico è uno dei più grandi tecniche

 per mantenere e ripristinare un benessere globale

In Ayurveda, la bellezza sia interiore che esteriore sono considerate profondamente connesse: dobbiamo curare al meglio noi stessi sia a livello estetico, fisico e alimentare che intellettuale e spirituale, per poter diventare fisicamente e caratterialmente radiosi e attraenti, indipendentemente dal nostro aspetto fisico.

Secondo gli orientamenti generali della filosofia orientale e della sua visione del benessere, la bellezza può essere considerata a livello esteriore, interiore, e potenziale o nascosto. Chi è in grado di bilanciare il livello esteriore con quello interiore, sarà anche in grado di portare alla luce il livello nascosto.

La bellezza esteriore è associata all’aspetto fisico, ed esprime l’idea di bellezza in senso visivo e percettivo. Sotto questo aspetto vengono considerate le caratteristiche fisiche della persona come il profilo del corpo, il tono della pelle e dei tessuti, la qualità dei capelli e delle unghie.

L’Ayurveda da sempre sostiene che la bellezza non è una semplice caratteristica esteriore, ma il risultato di una salute e di una vitalità fisica in senso generale, che deve essere mantenuta e potenziata con una costante e quotidiana cura di sé.

Oltre ad adottare dei rimedi cosmetici, è necessario approfondire la conoscenza del proprio essere fisico e spirituale per poter sviluppare uno stile di vita in grado di tirare fuori il meglio da noi stessi, ossia quella bellezza nascosta che andrà a influenzare positivamente sia il nostro aspetto esteriore che quello interiore.

La bellezza interiore è il risultato delle qualità della persona. Queste, così come le caratteristiche fisiche, sono in parte determinate già al momento della nascita.

Ma se l’aspetto e la forma fisica possono essere perfezionati grazie alla dieta, al massaggio e allo stile di vita, così è possibile intervenire sulla propria mente e sulla propria personalità per coltivare una bellezza interiore, rafforzando così il carisma e il fascino.

La bellezza potenziale o nascosta si riferisce all’energia, all’intuito, all’ispirazione e a tutte quelle qualità capaci di influenzare sia l’aspetto esteriore che quello interiore.

Sviluppare queste qualità richiede tempo, pazienza, volontà e disponibilità a imparare: solo così si può conquistare quella maturazione che garantirà una bellezza duratura, che continuerà a scaturire da noi e ad essere percepita all’esterno.

 

VATA ABHYANGA

vata-abhyanga  
Trattamento completo di tutto il corpo con manualità ed oli erbalizzati secondo la costituzione e le necessità individuali. Allevia la tensione di corpo e mente, pacifica i sensi, riduce la rigidità muscolare ed articolare. Migliora la flessibilità di tutto il corpo, il tono muscolare, dà luminosità alla pelle, stimola il sistema immunitario, disintossica l’organismo. Diminuisce lo stress ed allevia i segni dell’invecchiamento precoce. Aiuta a migliorare la circolazione.

PITTA ABHYANGA

pitta-abhyanga                                                         
E’ indicato per il miglioramento della circolazione venosa e linfatica, la rimozione delle tossine, allevia la stanchezza, la ritenzione idrica ed il gonfiore, rimuove la stasi sanguigna e linfatica.

KAPHA ABHYANGA/UDVARTANA

udvartanaTrattamento di tutto il corpo con l’utilizzo di polveri di erbe
Riduce l’eccesso di Meda Dhatu il tessuto adiposo, migliora la qualità della pelle, elimina i cattivi odori e l’eccesso di sudorazione, utile per l’iperidrosi, migliora la circolazione sanguigna e linfatica. Aumenta Agni e rimuove Ama (le tossine).

TRATTAMENTO CORPO – PINDASWEDA

pindaswedaHerbal Bag Massage
Massaggio con mix di erbe calde, o secche o decotte, posti in piccoli sacchetti di cotone caldo. Il trattamento rimuove le sostanze di rifiuto del corpo, depurando tessuti e canali circolatori. Rilassa il corpo, drena e stimola i tessuti.

IL MASSAGGIO AYURVEDICO YOGA

Come per il massaggio Ayurvedico classico, siamo di fronte a una tecnica che utilizza oli vegetali e radici speciali per rilassare e allo stesso tempo stimolare i processi vitali. Riequilibra, in particolar modo il sistema muscolo-scheletrico, quello immunitario e quello circolatorio, aumentando le capacità depurative dell’organismo.

L’utilizzo combinato di tecniche di stretching e ginnastica passiva potenziano gli effetti del massaggio, agendo sulla mobilità articolare e sulla flessibilità dei legamenti.

Gli effetti terapeutici del massaggio sono molteplici ed evidenti. Si manifestano principalmente inducendo il corpo e la mente al rilassamento, rafforzando la struttura fisica (tendini, muscoli e articolazioni), migliorando e riequilibrando la funzionalità degli organi interni (sistema respiratorio, digestivo e circolatorio). Questo massaggio libera l’organismo dalle tossine accumulate nei diversi tessuti attraverso un processo naturale di auto-detossinazione: agisce sui canali linfatici, rinvigorisce il corpo e la mente, libera dalle tensioni accumulate, allevia le contratture croniche, incrementando l’energia vitale dell’organismo ecc.

Restituisce al corpo elasticità e ampiezza nei movimenti alle articolazioni, ottimo aiuto per i praticanti di yoga.

Allevia le tensioni croniche e le  contratture della muscolatura causate da un aumento del tono muscolare prolungato nel tempo.

SVEDANA

Bagno ayurvedico di vapore
Terapia ayurvedica con il calore, trattamento di disintossicazione, rimozione di Ama e rinnovamento cellulare. Indicato come completamento di diversi trattamenti.

GARSHANA

garshanaMassaggio con guanti di seta
Induce la persona ad una iniziale sudorazione, primo processo di depurazione dalle tossine, permette di scaricare le cariche elettrostatiche accumulate e svolge un’ azione esfoliante, in preparazione al massaggio praticato successivamente.

TRATTAMENTI PARZIALI

SHIRO ABHYANGA

Shiro-AbhyangaIl massaggio alla testa
Eseguito da seduti precede tutti i trattamenti ayurvedici in cui si vuole indurre la persona ad uno stato di profondo rilassamento mentale. Precede trattamenti ayurvedici quali ShiroDhara, Pichu (Vasti alla fronte) o l’  abhyanga. Ottimo in caso di ansia, insonnia, stress, affaticamento mentale.

Durata 40’ circa.

IL MASSAGGIO AL PIEDE PADA ABHYANGA

3Il trattamento è particolarmente indicato per alleviare la pesantezza degli arti inferiori.

Pacificante dei Tre Dosha, rilassante, agisce per via riflessa sui relativi organi ed apparati , cura la rigidità e migliora la flessibilità articolare, contrasta l’intorpidimento, è un riattivante della circolazione, utile per i piedi gonfi e la ritenzione alle estremità, previene e cura la secchezza dei piedi.

Rilassa, allenta lo stress, allevia la stanchezza, armonizza i tre dosha, stimola i punti energetici,rilassa il corpo e la mente, dona morbidezza e rinfresca, elasticizza e rinforza il piede, adatto ai bambini ed in gravidanza,agisce sulle zone riflesse del piede, favorisce e migliora il riposo notturno,favorisce il radicamento fisico e mentale, allevia l’eccesso di calore agli arti inferiori, migliora la circolazione sanguigna e linfatica.

Durata 40’ circa.

HASTA ABHYAṄGA – Trattamento ayurvedico alle mani

Pacificante dei Tre Dosha, rilassante, ammorbidente, allevia stanchezza e stress, utile per le persone anziane e per chi esegue lavori manuali. Allevia l’insonnia, il nervosismo, dà leggerezza e rilassamento psico-fisico, previene e cura la secchezza delle mani.

Durata 40’ circa.

 

TANDA ABHYAṄGA – Trattamento ayurvedico al dorso

massaggio-antistress

Trattamento parziale dedicato al dorso, agisce pacificando il principio di Vata quindi è indicato per le contratture muscolari, gli stati di affaticamento, le tensioni da stress mentale e posturale, ect. La stimolazione delle strutture muscolari di dorso e spalle, con un’azione equilibrante ed armonizzante.

Durata 40’ circa.

MUKHABHYANGAM

MUKHABHYANGA, trattamento ayurvedico per il viso

cristalli

 

Pacificante dei Tre Dosha, anche se in particolare allevia Vata Dosha.
Benefici generali: ringiovanente, allevia la stanchezza, rinforza il corpo, utile per l’insonnia, nutre la pelle e dà tono a tutti i tessuti del corpo, migliora la luminosità del viso attenuando le rughe, purifica a fondo la pelle liberandola dalle impurità, ossigena a fondo i tessuti.Secondo gli oli scelti e variando le manualità risulta di utile complemento nel trattamento della rigidità muscolare del viso, della tensione alla mandibola.

Durata 40’ circa.